FAQ; cioè le domande più frequenti in merito alla compravendita di oggetti in oro

Quanto vale l’oro usato?

Il valore dell’oro è in continuo mutamento poiché questo metallo, al pari di altri (argento, platino, rame, etc.), è quotato in borsa valori. L’oro e il suo valore cambiano in base alle transazioni che sono eseguite sul mercato dagli operatori di borsa, i quali sanno bene che si tratta di un prodotto dal comportamento un po’ particolare, tanto che si può ritenere un investimento sicuro dato che non cala il suo valore, coprendo dal rischio di perdita. Il valore unificale dell’oro lo si conosce a fine giornata quando la borsa valori di Londra chiude.

Che cosa portare a un compro oro?

In un compro oro a Roma si possono portare diversi oggetti in modo che vengano valutati secondo i criteri apposti. Per prima cosa si portano gioielli e altri prodotti realizzati in metallo prezioso, in primis oro. Si tratta di anelli, collane, bracciali, catenine esimili che hanno un enorme valore. Si possono potare anche monete da collezione ma anche orologi vintage e pietre preziose, le quali hanno dei criteri di valutazione un po’ diversi.

Quali sono i criteri di valutazione?

La valutazione è quella fase che permette di determinare il valore in euro di un oggetto in oro. Per la valutazione si utilizza una bilancia di precisione che possa assicurare un’accuratezza massima, tanto da misure anche il milligrammo. L’oro è pagato al grammo in base alla quotazione del negozio che non è obbligato a cambiarla ogni giorno ma è sufficiente che sia in linea con i valori ufficiali della borsa di Londra. Una volta che si ha il peso, lo si moltiplica per la quotazione e si ha il valore in euro del pezzo.

Come avviene il pagamento?

La fase del pagamento segue immediatamente quella di valutazione così non serve aspettare per ricevere la somma di denaro pattuita. Anche se il valore da pagare è alto, la somma viene corrisposta in una soluzione unica in maniera che non serva tornare il giorno seguente al negozio. La cifra che viene data in pagamento è libera da ogni genere di vincolo e anche esente dalle tasse perciò è un guadagno netto che può esser adoperato per qualsiasi esigenza personale o famigliare. Il settore di compravendita dell’oro usato è il primo e l’unico sistema per trasformare gli oggetti in oro in denaro sonate che può anche esser dato in pratici contanti.

Che regole ci sono in questo settore?

Il settore del compro oro a Roma è sopposto a una legislazione che ha il compito di impedire il riciclaggio di merce rubata, sia in case private ma anche in negozi di gioielli. Per tale ragione, ogni compro oro deve registrare i clienti i quali forniranno alcuni dati anagrafici e un documento di identità valido. Anche i gioielli e gli altri oggetti che si intendono vendere devono essere registrati. Sarebbe meglio portare con sé una documentazione che possa attestare la proprietà dei gioielli come scontrini fiscali oppure fattura di vendita, se possibile.